Visualizzazioni totali

giovedì 16 agosto 2012

BAMBINI, RAGAZZI, GIOVANI: SOGGETTI ATTIVI NELLA COMUNITA'

 ADDIO,  CARA  SCUOLA GIURIOLO     
http://youtu.be/zNy--DWa-mQ


A partire dal primo settembre 2012 la mia vita cambia prospettiva
Dopo 41 anni di servizio nella scuola (di cui 31 come dirigente scolastico ,  alias preside - direttore didattico),  la lascio …
http://donataalbiero.blogspot.it/2014/12/una-scuola-arzignanese-nel-mito-di.html   

Ho sempre messo al centro del mio impegno scolastico i bambini, i ragazzi; ho sempre investito su loro perché so di investire sullo sviluppo e sulla crescita dell’intera società.   
Mi ritengo fortunata; si è trattato di un lavoro, quello mio, che mi ha arricchito culturalmente  e mi ha  umanamente coinvolto.
Non mi sono mai annoiata o stancata. Mai, proprio mai.

Ascolto, partecipazione, protagonismo  degli alunni sono state le mie linee di azione.
L'ultima  scuola che ho diretto, la media Giuriolo di Arzignano ha acquisito nell'anno 2011  il titolo di Scuola  AMICA dei ragazzi da parte dell'Unicef .  

Ho finito  con la scuola ma non con i ragazzi. 
                                                                              E’ tempo, ora, che mi spenda a servizio di  tutti i bambini e i ragazzi cittadini del MONDO , di un mondo che sia vivibile.
Mi sono iscritta a una organizzazione internazionale No profit che si occupa di minori ,  come  volontaria.             E' il mio modo di ringraziare…la  scuola.

Mi sono iscritta alla nuova associazione ambientalista  Ci.L.L.S.A  (Cittadini per il lavoro , la legalità,la salute, l’ambiente) cheo pera nel nostro territorio.


Intendo, tramite essa, in coerenza con il mio vissuto, operare come cittadina responsabile,  impegnandomi  per la promozione della qualità della vita, quindi per la difesa della salute, dell'ambiente, dei beni comuni, del lavoro e dei diritti umani e politici di tutti, in particolare dei minori. 

SOS ARZIGNANO
 http://youtu.be/2QG18Y0qIts






Continuo, dall'esterno, il mio impegno per la scuola statale,  come concepito dalla Costituzione, contro la POLITICA che fa  cassa a spese della scuola pubblica,  tagliando posti di lavoro e ore di insegnamento
Una cultura della pace, della solidarietà, della collaborazione, del rispetto dell'ambiente nella nostra città, nella zona  e la difesa della dignità   dell'infanzia, sono l'unica prospettiva a cui guardare per un mondo e futuro migliore, per tutti.

Pratico la cittadinanza attiva (sempre sostenuta con i ragazzi a scuola) più che mai convinta  che le mobilitazioni e la disobbedienza civile hanno il potere di cambiare il mondo. 

Intendo far parte della  gente che non si arrende, che fa sentire la sua voce contro le ingiustizie e le disuguaglianze, che crede in una società libera e sostiene i diritti e il benessere delle persone. 

Voglio  difendere i diritti del lavoro,  il servizio pubblico di buona qualità, l'ambiente, la salute,il nostro futuro... 
Agisco … insieme a chi si riconosce in questo sogno da realizzare,  per progetti,  interventi vari   con le scuole, i comitati, le amministrazioni disponibili , aperti a proposte, a suggerimenti dei cittadini  ma …  anche determinati .

Di fronte a una decisione da prendere, ci chiederemo sempre  quale può essere il superiore ed esclusivo interesse del bambino.  
È il solo criterio, a nostro avviso, per fare la scelta migliore.
                                                                                         
    Donata Albiero


2 commenti:

  1. La scuola perde una protagonista appassionata ed innamorata dei ragazzi... Ho avuto la fortuna ed il privilegio di collaborare per 15 anni con te, pensando e progettando una scuola più a misura di bambino, di aderire a sperimentazioni, di lanciare sfide educative, di partecipare e costruire aggiornamenti in un contesto di formazione continua. Abbiamo scritto anche qualche pagina in progetti internazionali e qualche volta condotto vere e proprie battaglie, sui principi e sui diritti, dei più deboli, dei più sfortunati, guidati sempre e solo dalla voglia di crescere, di migliorare, di aggiornarsi, per non accontentarsi mai dello scontato e dell'ovvio. Molti scriveranno e commenteranno la tua quiescenza, io mi rattristo per la scuola ma gioisco per le Organizzazioni che ti accolgono, sei sempre la stessa..... So quanta passione, quanta intelligenza metterai nei nuovi compiti che ti sei data, ti accompagni il mio pensiero e la mia grande considerazione e l'augurio di tante nuove soddisfazioni......tante tante.Le meriti tutte! Un abbraccio forte forte. Giuliano Brusaferro

    RispondiElimina
  2. Grazie.
    In una parete della scuola Giuriolo, dedicata... a don Milani, ho sistemato una foto che mi è particolarmente cara per il suo significato. Ritrae te, me, la mia famiglia assieme a degli studenti stranieri adulti in Piazza San Marco di Venezia (mi pare fosse l'anno 1990) .
    Era una visita guidata che avevamo regalato ai frequentanti del primo corso di alfabetizzazione organizzato per loro dal Proveditorato agli studi della provincia di VIcenza. Sede era la direzione didattica primo circolo di Montecchio Maggiore in cui io ero il direttore didattico e tu il docente alfabetizzatore .
    Ti ricordi ? Allora gli stranieri a Montecchio erano dei rifugiati politici, per lo più laureati.
    Poi, sei diventato lo psicopedagogista del circolo , una figura quasi inventata nei nostri progetti con l' obiettivo di aiutare i bambini attraverso la ....formazione sul campo dei docenti.
    Alla fine ti collocai nello ....sportello di ascolto della scuola.
    Sì , abbiamo intrapreso tante esperienze insieme di ricerca azione
    (una la abbiamo portata anche a Barcellona).
    Quel che conta , però, è il nostro perseverare senza mai mai mai rinunciare a ideali di un mondo migliore , giusto e solidale con i più deboli .
    Ciao
    amico lontano
    Donata


    RispondiElimina